Valle Cervo a passo d’asino ( in collaborazione con agenzia ViaggieMiraggi )

La Valle Cervo non si racconta, si vive, un dedalo di mulattiere si aggrappa alle montagne, piccoli borghi in pietra raccontano del passato e del futuro, un pugno di abitanti rimane tenacemente attaccato ai propri boschi.

Alcuni riabitanti stanno scommettendo sul futuro e sperimentando sinergie tra tradizione e modernità. Agricoltura di prossimità con antiche varietà di ortaggi ed animali, piccoli B&B a conduzione familiare, un eco Museo che ci fa conoscere nel profondo la storia di questa selvaggia Valle alpina.

Insieme a due asinelli ci inoltriamo in cammino nei boschi e nelle borgate della Valle, per rallentare, godere di paesaggi, conoscere gli animali e persone che la abitano e degustare specialità gastronomiche.

Programma

Per chi lo desidera è possibile organizzare il pernottamento del sabato sera e la colazione della domenica con la modalità ospitalità in famiglia a offerta libera dei partecipanti.

Incontro tra i partecipanti alla stazione ferroviaria di Biella, ci sposteremo in Valle Cervo località Albertazzi al casone Cervovolante per una piccola degustazione di benvenuto  ed un incontro con i referenti locali e gli asinelli che ci faranno compagnia.

Ci mettiamo in cammino con gli asinelli lungo le mulattiere, passando dalla borgata di Quittengo fino a raggiungere località Asmara dove incontreremo gli animali di un’azienda biologica che lavora sul recupero delle antiche varietà alpine di frutta e verdura.

Proseguiamo il cammino lungo il corso del torrente Cervo fino alla borgata di Riabella, visita al parco degli Arbu, riconoscimento ed incontro con i castagni secolari. Raggiungiamo l’azienda agricola che produce il maccagno, formaggio locale presidio slowfood, dove conosceremo le tecniche di mungitura della varietà pezzata rossa di Oropa e la cagliatura dei formaggi. Degustazione-pranzo con i prodotti dell’azienda e del territorio.

Trasferimento in auto per la visita della Casa Eco Museo di Rosazza. L’edificio ripercorre nelle sue stanze le tradizioni, i costumi e le usanze della Valle Cervo. Passeggiata per lo storico borgo in pietra e saluti.

Note di viaggio

Il tour prevede parte degli spostamenti con mezzi propri o mezzi dei membri dell’associazione.

NB: il presente programma puó essere soggetto a variazioni, sia prima che in corso di viaggio, in base al clima, alle festivitá o a esigenze particolari che dovessero manifestarsi.

Amici di viaggio

ViaggieMiraggi Piemonte è un’associazione Sistema Locale di Turismo Responsabile che si interfaccia con diverse realtà del territorio, interessate allo sviluppo della cultura del turismo responsabile. VeM Piemonte, attraverso persone consapevoli del loro essere ospiti e viaggiatori, tutela e valorizza il proprio territorio, facendo incontrare e conoscere gli operatori locali e le associazioni no-profit.

Livello di difficoltà

Il presente programma non presenta particolari difficoltà, voglia di camminare abbigliamento sportivo e scarpe comode. Non è adatto a persone con difficoltà motorie.

Quando

22 giugno 2014 / 13 luglio / 20 luglio

Altre date da quelle previste ed eventuali variazioni sul programma possono essere concordate con l’agenzia durante tutto il corso dell’anno.

Quanto

40 euro adulti e bambini da 8 anni in su  // 30 euro tra i 3 e 8 anni // gratis sotto i 3 anni

Il costo totale espresso comprende:

Degustazione-merenda al casone Albertazzi / Guida ed accompagnamento con gli asinelli / Degustazione-pranzo / Tessera associativa a ViaggieMiraggi Piemonte / Affiancamento di uno dei membri di VeM Piemonte

Il costo totale espresso non comprende:

Trasporto per-da Biella / Eventuali altri spostamenti con mezzi propri / Eventuale pernottamento della sera precedente all’escursione / ingresso alla Casa Museo di Rosazza a offerta libera

Le quote sono soggette a riconferma al momento della prenotazione

Condizioni di realizzazione

Il programma e il costo del pacchetto sono da intendersi per un minimo di 8 persone ed un massimo di 15.

Informazioni

Per maggiori informazioni :

scrivere un’e-mail all’indirizzo italia@viaggiemiraggi.org
consultare la pagina ViaggieMiraggi Piemonte
chiamare al 3389725363

direzione tecnica tour operator ViaggieMiraggi

“Vecchie borgate tornano a popolarsi di nuovi migranti, diruti muri di sostegno risorgono grazie a innovativi progetti di adozione, bambini e genitori lottano insieme per tenere in vita l’ultima scuola della valle, giovani pastori tornano con le greggi su pascoli in abbandono, moderni pellegrini riscoprono antichi tracciati riattivando l’ospitalità di sperduti borghi appenninici.
Dal Piemonte al Veneto, dalla Liguria alla Calabria, le “terre alte” alpine e appenniniche sono al centro di esperienze di ritorno che svelano una nuova idea di montagna: non più luogo perdente, marginale, dimenticato o immolato al godimento turistico urbano, ma realtà vivace, sorprendente, capace di dare senso a nuovi e alternativi progetti di vita.” (*)

Noi intendiamo fare la nostra parte

scrivici per informazioni

 

(*)  Tratto da “La montagna che torna a vivere” a cura di Mauro Varotto – CAI – nuovadimensione, 2013